Il Musée des Arts Forains: non solo giostre

13 Condivisioni

Parigi, non finiremo mai di conoscerla e di apprezzarla: poche città non solo d’Europa, ma anche in tutto il mondo sanno armonizzare monumenti a portata internazionale come il Louvre o la Tour Eiffel con piccoli angoli sconosciuti ai più, ma dai tratti così caratteristici da lasciare un segno indelebile nel cuore di ogni visitatore.

Uno di questi è il Musée des Arts Forains (il museo delle giostre), un luogo dove grandi e piccini possono trascorrere non solo delle ore, ma anche delle giornate a perdersi fra giostre che pensavamo esistere solo sui libri per l’infanzia e lasciarsi incantare dall’aria spensierata che aleggia in questo museo.

Situato nel cuore del Les Pavillons de Bercy, uno spazio di 2 mila metri quadri ospita una collezione qualitativamente unica sulle giostre da fiera e sagre che hanno animato la vita dei paesi a cavallo fra l’Ottocento e il Novecento.
L’idea di questo museo è dell’attore Jean Paul Favand, appassionato di fiere e collezionista trentennale di oggetti antichi, per lo più del mondo delle feste e dell’intrattenimento. Precursore sui tempi, comprende il valore e il potenziale di giostre e giocattoli d’epoca e, così, dopo aver allestito negli anni Settanta un negozio a tema in Les Halles e, nei decenni successivi, aver fatto conoscere al mondo i suoi tesori con spettacoli e mostre, decide di aprire un museo a tema. Dopo il rifiuto di partenariato da parte dello Stato, dalla sua collezione, considerata una delle più importanti del settore, nasce nel 1996 questo bellissimo museo privato, un piccolo gioiello da scoprire.

Le giostre non sono solo motivo di gioco e di divertimento per i piccoli, ma sono anche dei veri e propri capolavori di intarsio e ingegneria che potremo vedere, toccare e anche provare.
Frutto dell’arte e del talento dei migliori artigiani francesi dei secoli scorsi, sono stati realizzati con massima attenzione ai dettagli e perizia esecutiva; dal punto di vista strutturale compendiano in sé sia la necessità di essere facilmente smontabili e trasportabili che la robustezza per permetterne l’ottimale funzionamento.
Oggi sono continuamente oggetto di restauri da parte di esperti e professionisti che lavorano per mantenerne il pregio e lo stile inalterati dall’inesorabile usura del tempo.

Le giostre sono naturalmente l’attrattiva più famosa e imponente, ma il Musée des Arts Forains non è solo questo. Infatti, qui potremo trovare balocchi d’epoca come biliardi e biciclette; opere indipendenti, mostre temporanee e anche numerosi eventi.

Fra questi, nel bel mezzo delle festività natalizie (quest’anno dal 26 dicembre al 5 gennaio) si tiene il Festival du Merveilleux, un evento dove grandi e bambini potranno davvero rimanere a bocca aperta dinanzi agli spettacoli di magia e alle esibizioni degli acrobati, di saltimbanchi e di mimi che vengono proposti ogni trenta minuti.

Il Musée des Arts Forains è stato il primo spazio espositivo aperto al Pavillon de Bercy, un centro dove possiamo vivere l’aria festosa non solo delle sagre di paese, ma anche del carnevale, del luna park e dei principali momenti di gioco che sono ospitati negli altri plessi del complesso (le Théâtre du Merveilleux les Salons Vénitiens, le Théâtre de Verdure).

Al di là del valore degli oggetti, Jean Paul Favand ha studiato l’esposizione nei minimi dettagli: dall’illuminazione alle musiche, passando per la disposizione delle giostre e degli altri giocattoli nulla è lasciato al caso e il risultato è sotto i nostri occhi. Il museo è uno spazio unico, una meta imperdibile, un viaggio fuori dal tempo e dallo spazio che non teme paragoni.

Un posto dove la magia diviene realtà, dove tutti noi possiamo tornare bambini e vedere il mondo di nuovo con gli occhi dell’infanzia e della spensieratezza, un ambiente che ci regalerà emozioni uniche e indimenticabili che difficilmente riusciremo a replicare in qualunque altro luogo al mondo.

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.