Tramonto visto dalla Tour Eiffel

I consigli di viaggio di Owen

7 Condivisioni

Owen è talmente innamorato della città di Parigi che ha deciso di dedicargli un intero blog Vacanze Parigine, dove puoi trovare diversi consigli e suggerimenti su come organizzare una vacanza nella capitale francese.

Il tuo blog mi sembra davvero molto ben curato. Qual è la tua ricetta per proporre contenuti interessanti per gli utenti?
Prima di tutto grazie, cerco di fare del mio meglio.
Ho creato il sito con l’idea di dare una mano ai viaggiatori, a tutti coloro che volessero “vivere” qualche giorno in quella fantastica città che è Parigi.
La mia ricetta per i contenuti rispecchia proprio questa missione, voglio aiutare i miei lettori a organizzare una vacanza che sia il più possibile: magnifica, sicura e soprattutto consapevole.

Tra le tue tante mete hai visitato Parigi il ricordo più bello che hai di questa città?
Il ricordo più bello non riguarda un posto in particolare, ma un evento, l’essere andati a teatro. L’atmosfera, il dolce suono della lingua francese, lo spettacolo che veniva rappresentato … tutto questo, e molto altro ancora, ha reso magnifica e indimenticabile quella serata.
Per questa ragione consiglio sempre di andarci, anche se non si capisce il francese, sarà comunque un’esperienza molto interessante.

Ho solo tre giorni per godermi Parigi, cosa mi suggerisci di vedere assolutamente e quali luoghi visitare se avanza tempo.
Tre giorni sono abbastanza per trascorrere una fantastica vacanza parigina.
Uno dei consigli che dò ai miei lettori è quello di leggere quanti più racconti di viaggio sia possibile per prendere spunti e farsi un’idea generale circa i tempi di visita e le distanze fra le attrazioni.
Cosa consiglierei di fare o vedere?

La Sainte Chapelle: un piccolo, e insospettabile, scrigno a due passi dalla cattedrale di Notre Dame.
Trovarsi al Trocadéro, di fronte alla torre Eiffel, dopo il calar del Sole, pochi minuti prima dello scoccar di ogni ora … lo spettacolo sarà mozzafiato.
Per guadagnare tempo e godere di un panorama migliore, consiglio di salire più sulla tour Montparnasse che sulla sua più famosa “dirimpettaia”. Farlo prima del tramonto ti permetterà di vedere la città sia di giorno che di notte.

E i grandi musei? Consiglio una loro visita solamente nel caso si fosse veramente interessati … altrimenti perché non visitare una delle tante mostre temporanee che vengono allestite a Parigi ogni anno?
Una giornata ai parchi Disney è qualcosa che ti rimane dentro, ti fa tornare bambino, perché non provare questa esperienza?
Una bella passeggiata per le strade di: Montmartre; Marais; La Défense e Île S. Louis

Per ultimo consiglierei di immergersi nella vita quotidiana parigina, insomma di fare il “parigino”: prendendosi i propri tempi, sedendosi a un café oppure rilassandosi in uno dei tanti parchi della città. Non sarà tempo sprecato.

 Interno Saint Chapelle

Mi consigli un locale di Parigi in cui mangiare bene e spendere poco?
Più che un locale vorrei consigliare di provare a mangiare in uno dei tanti mercatini alimentari, tipo quello si svolge in rue Mouffetard, o presso il marché d’Aligre.
Sarà un’esperienza da provare sia per la gola che per il portafogli ma, cosa non da poco, respirerai un’atmosfera di quotidianità che ti farà sentire un po’ più parigino.

Bici, taxi, metro, bus, a piedi, auto. Qual è secondo te il modo migliore per visitare questa città?
Dipende dalle intenzioni:
Semplicemente spostarsi? Il métro batte tutti gli altri mezzi, non c’è discussione.
Avere, rapidamente, uno scorcio sulla città? I bus di linea rappresentano la soluzione migliore, ce ne sono diversi che svolgono perfettamente questa funzione.
Godere della vita quotidiana della città? Il girare a piedi è sicuramente una cosa che ti farà conoscere meglio le abitudini della città e dei suoi abitanti.
L’auto è praticamente inutile in città, mentre, un giro in bici, può essere una valida e divertente alternativa, soprattutto se il tempo lo consente.

Dove preferisci alloggiare durante i tuoi viaggi? Casa in affitto, albergo o b&b? Qual è il quartiere migliore di Parigi dove dormire?
Non ho preferenze, anche se ricordo con simpatia i vari ostelli in cui ho dormito, sono grandi esperienze, nel bene o nel male.
A Parigi, come in tutte le grandi città, l’importante è trovarsi nei pressi di una stazione della metropolitana. Una volta verificata questa condizione, consiglio di alloggiare nei primi otto o nove arrondissement della città perché da lì tante attrazioni saranno raggiungibili anche a piedi.

Quale sarà il tuo prossimo viaggio?
Non ho ancora organizzato nulla, ho diversi sogni … chissà quale si realizzerà per primo.

Grazie

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.