Angela di SuperMamma

I consigli di viaggio di Angela

31 Condivisioni

Angela, alias Super Mamma, sul suo blog dà moltissimi consigli utili su argomenti legati alla maternità e ai bimbi, come suggerimenti per le vacanze, sulle feste di compleanno e su tutte le attività in cui coinvolgere i più piccoli.
Oggi ci racconta come è stato il suo viaggio a Parigi.

Il tuo blog mi sembra davvero molto ben curato. Qual è la tua ricetta per proporre contenuti interessanti per gli utenti?
Avere la passione per la scrittura, ma soprattutto per la condivisione, mi piace raccontare le mie esperienze ai miei lettori e con alcuni di loro si sono create vere e proprie relazioni di amicizia.

Sei una di quelle persone che prima di partire organizza tutto oppure preferisci andare all’avventura?
Organizzatissima! Comincio mesi prima a decidere: il posto, cosa vedere, cosa mettere in valigia, dove pernottare etc… Ovvio che poi non tutto andrà secondo il piano stabilito ma va bene così, gli imprevisti fanno parte della vita e la rendono interessante.

Durante il tuo viaggio a Parigi c’è stato un angolo di questa città che ti ha lasciato senza fiato?
Tantissimi luoghi, forse il più caratteristico è stata la strada degli artisti, vestiti con l’abbigliamento tipico (maglietta a riga, pantalone scuro e paglietta, proprio come ce li aspettiamo noi turisti) e così bohemien come ci hanno fatto sognare i tanti film visti su Parigi.

Tour Eiffel

Non puoi conoscere a fondo una città se non hai assaggiato la cucina locale, qual è la cosa più buona che hai mangiato a Parigi?
Non mangio le lumache per principio (saranno anche buone per carità) quindi ho ripiegato sulla carne e i formaggi poi sono fantastici! Viaggio molto ma lo dico sempre la mia cucina preferita è l’italiana seguita da quella francese.

Disneyland è una delle tappe immancabili in un viaggio a Parigi, chi ci è stato parla di un posto magico e incantato. Ti va di raccontarci le tue impressioni?
Vi anticipo che non sono amante dei parchi divertimenti perché non amo la confusione, però il parco Disney è davvero bello, la cura dei particolari è affascinante. E la confusione si può evitare andandoci in settimana e soggiornando all’interno del parco, così che potrete entrare 1 ora e mezza prima di tutti gli altri. Detto ciò i miei bambini si sono divertiti, vi consiglio di portarvi dei vestiti di carnevale se sono piccoli i vostri figli, entreranno ancora di più nell’atmosfera magica del luogo.

Una nota dolente del parco giochi sono le sue lunghe file d’attesa che possono essere molto stressanti, specialmente per i bambini. Tu come hai gestito la situazione?
Quando abbiamo potuto abbiamo prenotato il fast pass, e se i bambini sono vestiti a tema con le giostre entrano prima, ad esempio mio figlio aveva il vestito di Peter Pan (frutto di una recita) e siamo passati davanti a tutti con sua somma gioia, per il resto del tempo organizzatevi con cappellini (siamo all’aperto e se c’è sole fa caldo) acqua e qualcosa da mangiare.

Stai già organizzando il tuo prossimo viaggio? Dove andrai?
Certo! Faccio almeno due viaggi all’anno, questa volta andremo in America a giugno per festeggiare i miei 40 anni, ci aspettano New York e le Cascate del Niagara.

Grazie

Grazie a voi 😀 con affetto Angela

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.