14 Luglio Festa Nazionale a Parigi parata militare per la Presa della Bastiglia

Feste in Francia

Gennaio


Il 1 gennaio si festeggia il Capodanno (Nouvelle Année).

Il 6 gennaio, giorno dell’Epifania, a Parigi e in tutta la Francia, la tradizione vede protagonista il dolce tipico, la “Galettes des Rois“ (dolce dei re), in onore dei Re Magi. Nel Nord della Francia, solitamente è fatta in pasta sfoglia rotonda e con una farcitura di mandorle; nelle regioni meridionali, invece, è un dolce a forma di corona, arricchito di frutta candita: in entrambi i casi all’interno si trova una fava e chi, fra i commensali della torta, avrà la fortuna di trovarla sarà il re della giornata.

Fra fine gennaio e inizio febbraio: Capodanno cinese che cade esattamente quando c’è la luna nuova. I festeggiamenti per il Capodanno Cinese, una delle feste più colorate e gioiose della città, coinvolgono principalmente il 13simo arrondissement che diviene un pullulare di carri e corpi di ballo, danze e acrobati in cui dominano i colori giallo e rosso.

Febbraio


Il 2 febbraio è Candelora, festività cattolica che ricorda la presentazione di Cristo al tempio. In passato, questa giornata segnava il tradizionale passaggio dall’austerità invernale alla più mite primavera e dava il “la” alla semina: oggi rimane l’usanza di consumare delle gustose crepes, auspicio di prosperità.

Il 14 febbraio è San Valentino. Parigi è la meta preferita dagli italiani dove festeggiare.

Marzo


Fra febbraio e: Carnevale. Non tutti sanno che Parigi vanta un passato da capitale del Carnevale, festa molto sentita e celebrata fino agli anni Cinquanta. Nel 1997 è stata reintrodotta, acquisendo nel tempo sempre maggior popolarità e riaffermandosi come uno dei Carnevali più prestigiosi al mondo. La domenica prima di Martedì Grasso si tiene la parata di carri allegorici, mentre a mezza Quaresima (30 marzo nel 2014) si festeggia la Festa delle Lavandaie con l’inversione dei ruoli: le donne si travestono da regine (intese come regine delle lavandaie) e gli uomini da donne.

Aprile


Nel 2016 la Pasqua si festeggerà il 27 marzo. Così come da noi, in Francia è festa anche il lunedì successivo. Pasqua celebra la risurrezione di Cristo dai morti e le uova sono il simbolo della rinascita. I bambini sono soliti a cercare quelle di cioccolato nascoste per casa e i commercianti ne espongono di deliziosissime. Da non perdere una funzione religiosa a Notre Dame con i suoi canti gregoriani.

Maggio


Il 1 maggio è la festa dei lavoratori (Fete du Travail): accanto alle manifestazioni indette dai sindacati dei lavoratori, la tradizione parigina vede l’usanza di allestire con i gigli (simbolo di portafortuna) gli interni.

Il quinto giovedì (corrispondenti a 40 giorni) dopo Pasqua viene celebrato il giorno dell’Ascensione (salita) di Gesù in cielo. Solennità osservata solo dai cristiani, nel 2016 cade il 5 maggio e rappresenta il primo e atteso weekend della bella stagione.

50 giorni dopo la Pasqua si celebra la Pentecoste, per cui nel 2016 cadrà il 15 maggio. Anche il Lunedì di Pentecoste è festivo. Molto sentito è il pellegrinaggio del carro del Santissimo Sacramento dalla Cattedrale di Chartres a Parigi.

Giugno

Luglio


Il 14 luglio si celebra la festa nazionale più importante: la Presa della Bastiglia. Nel 1789 i cittadini francesi, conquistando la prigione simbolo dell’Antico Regime, danno vita alla Rivoluzione Francese, preludio di una nuova era. La giornata propone la Solenne parata sugli Champs Elysèes, seguita dal discorso del Presidente, e spettacolo pirotecnico in serata.

Agosto


Il 15 agosto, comunemente chiamato Ferragosto, i Cristiani ricordano l’Assunzione di Maria in cielo: da non perdere la processione che parte da Notre Dame e riempie le strade cittadine.

Settembre

Ottobre

Novembre


Il 1 novembre si festeggia Ognissanti.

L’11 novembre è la giornata dedicata a ricordare l’Armistizio che pose fine alla Prima Guerra Mondiale: solenne parata sugli Champs Elysèe e deposizione della corona di fiori ai piedi dell’Arco di Trionfo.

Dicembre


Il 25 dicembre si festeggia il Natale: il mood cittadino in questo periodo è davvero incantevole. Luminarie e piste di ghaccio, alberi addobbati e mercatini rendono l’atmosfera ancora più romantica e coinvolgente.

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti, media: 3,00 su 5)
Loading...
 

Potrebbe interessarti leggere anche:

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *