Catacombe di Parigi

Catacombe di Parigi

Un commento / di Carlo Galici / aggiornato: 2 novembre 2017

Prezzi dei biglietti a partire da: €30 | Acquistali ora

A una profondità di circa 20 metri (pari a 5 piani di un edificio), si sviluppano le Catacombe di Parigi, un’area di 11.000 mq nella quale si snoda un vero labirinto di cunicoli e gallerie che conserva i resti di circa 6 milioni di parigini, qui trasportati fra il XVIII e XIX secolo quando, per motivi di salubrità della città, le Autorità decisero di chiudere i cimiteri.

Inaugurate nell’aprile 1786, le Catacombe accolsero inizialmente le salme del cimitero des Innocents (il più grande ai tempi), in seguito tutte quelle conservate nei vari cimiteri parrocchiali; dal 2002 le Catacombe fanno parte del Museo di Storia Naturale di Parigi.

Le Catacombe si trovano in una cava di pietra la cui origine risale indietro nel tempo quando Parigi era ricoperta da un mare tropicale, 45 milioni di anni fa, nel periodo Luteziano (come gli studiosi hanno battezzato il periodo, ispirandosi all’antica denominazione romana di Parigi, Lutetia).

La cava venne sfruttata a partire dal XIII secolo, quando la costruzione del Louvre, di Notre Dame e dei bastioni richiese un’ingente quantità di pietra che i parigini trovarono nei sotterranei della città.

La cava, per il turista di oggi, è importante sotto due aspetti: quello geologico e quello storico.

Geologicamente parlando, sulle pareti della cava si vedono ancora i depositi calcarei, traccia della presenza del mar tropicale; storicamente la cava è molto interessante perché, fra i sei milioni di resti, ci sono le spoglie mortali di numerosi personaggi illustri.

Fra i più famosi troviamo lo scrittore François Rabelais, (1494-1553), autore di “Pantagruel” e “Garagantua”; i favolisti Jean La Fontaine (1621-1698) e Charles Perrault (1628-1703); il pittore barocco Simon Vouet (1590-1649); l’architetto Salomon de Brosse (1571-1626) che lavorò anche al Palazzo di Lussemburgo.

I tumulti e le rivolte della Rivoluzione Francese provocarono moltissime vittime, gran parte delle quali vennero sepolte qui. Accanto a cittadini comuni, le Catacombe ospitano i resti delle guardie svizzere cadute il 10 agosto 1792, a difesa del palazzo delle Tuileries, del padre della chimica Antoine-Laurent Lavoiser (1743-1794), dei rivoluzionari Georges Jacques Danton (1759 – 1794) e Maximilien de Robespierre (1758 – 1794), tutti e tre ghigliottinati.

Info Utili

La visita alle Catacombe prevede un tour guidato di gruppo, composto da circa 200 persone alla volta; la durata è di 45 minuti.
Per accedere alle catacombe bisogna scendere 130 gradini, il percorso si sviluppa per 2 km fino alla risalita in superficie, composta da 83 gradini.

La temperatura media è di 14°C, la visita non è adatta a chi soffre di cuore, ha problemi respiratori, neurologici e ai bambini. Per persone con disabilità motoria l’accesso è impossibile.

Dove:

le Catacombe sono situate nel quartiere di Montparnasse, in avenue du Colonel Henri Rol-Tanguy, 1;

Orari:

sono aperte tutti i giorni, dalle 10 alle 20 (ultimo ingresso alle 19), tranne il lunedì e festività nazionali; periodicamente ospitano mostra temporanee.

Come arrivarci:

Metro: linea 4, 6 e RER B fermata Denfert-Rochereau.

Biglietti per le Catacombe

Sito ufficiale:

http://www.catacombes.paris.fr/

Mappa: cosa vedere nelle vicinanze

 

Quanto hai trovato utile questo articolo?

1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (Lascia un voto per prima/o)
Loading...
      

Tour e biglietti imperdibili

1 commento su “Catacombe di Parigi”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.